TANTE INAUGURAZIONI PER UNA CHIUSURA

L'improvvisa ed immediata chiusura della tratta ferroviaria Umbertide- Sansepolcro ha messo in moto tutte le forze politiche locali, da sindaci ad assessori e persino onorevoli, tutti stupiti ed indignati pretendono chiarezza sulla vicenda. Ora viene da chiedersi il perché di tanto affanno considerato che ci pare assurdo che i nostri Amministratori non sapessero in che condizioni gravasse la tratta. Sono anni che si trascina un rallentamento della velocità a 50 Km/h nella tratta Umbertide-Sansepolcro, ora è possibile che i nostri politici dell'Alta valle del Tevere non ne fossero al corrente? Era il 2008 quando alla presenza dell'allora Presidente della Regione, di assessori regionali e sindaci si inaugurava il nuovo treno elettrico della Fcu, chiamato Minuetto, che, a detta dei nostri governanti, doveva rappresentare una garanzia per il futuro dell'azienda. Ne erano stati acquistati 4 per un costo di circa 20 milioni di euro, ora ne è in funzione solo uno. Gli altri? Perché dunque investire risorse considerevoli su macchine, che al momento sono ferme, piuttosto che su interventi di manutenzione e sistemazione della linea ferroviaria? Ora che si rischia la sospensione del servizio si vuole capire come si è arrivati a questo punto? Ma dove stavano i politici locali finora? I nostri Amministratori giurano che non sapevano niente della chiusura e questo la dice lunga di quanta considerazione gode l’alto Tevere umbro nella nostra Regione. L'imbarazzo che proviamo noi, cittadini, è quello di essere governati da gente che non sa neppure cosa accade nel proprio territorio. Nessuno sa nulla quando ci sono delle responsabilità da attribuire, ma allora si ricordano che abbiamo una tratta ferroviaria solo quando ci sono da fare dei tagli di nastri?

 

08/09/2015