IL BRUTTO RISVEGLIO DEL PD UMBERTIDESE

Nello strano mondo delle favole può accadere di tutto. Per esempio può accadere che il PD umbertidese un bel giorno si svegli e, riferendosi al problema FCU, dica pubblicamente: “Negli anni sono state spese risorse pubbliche per l'elettrificazione ma ad oggi viaggiano solo treni diesel e due soli "minuetti" visto che dagli altri vengono prelevati "pezzi" per garantire la manutenzione ed il funzionamento degli unici due rimasti in servizio”. Eppure ricordiamo che i treni Minuetto erano stati presentati proprio ad Umbertide con tanto di banda musicale e rinfresco a base di porchetta e vino il 18 aprile 2008. Nell’occasione, come riportato su Umbertide Cronache, l’allora Sindaco di Umbertide, Giampiero Giulietti, disse: “Siamo tutti molto soddisfatti perché questo investimento è una garanzia per il futuro dell'azienda”. Il PD umbertidese poi si ricorda che prima di addormentarsi “negli ultimi mesi la tratta ferroviaria Umbertide-Città Di Castello aveva una velocità ridotta a 50 km/h per problemi di sicurezza”. Una bella dormita visto che è da diverso tempo che c’è un rallentamento lungo la tratta. Infine, sempre dopo il risveglio, gli sembra di ricordare che la regione Umbria punta decisamente al trasporto su ferro. Qualcuno provi a ricordargli che la nostra regione è quella che ha fatto di tutto per convincere il Governo a trasformare la E45 in autostrada, che punta alla Grosseto – Fano (Due Mari) ed alla Perugia – Ancona. Una rete stradale che la dice lunga sul tipo di trasporto a cui punta la nostra regione. Dovrebbe essere stato un gran brutto incubo quello vissuto dal PD umbertidese prima del risveglio, infatti non si sono nemmeno accorti che tutti i problemi da loro citati sono stati creati da scelte del loro partito.

 

24/09/2015