IL PD SI VOTA CONTRO

Un ordine del giorno che crea scompiglio all’interno della maggioranza, presentato proprio da chi fa parte di quella maggioranza, e che ha portato durante l’ultimo consiglio comunale due membri del Pd a votare con le opposizioni, proposta comunque respinta con 8 voti contrari e 7 favorevoli. Di fatto il PD si vota contro, solo due consiglieri votano con tutta la minoranza affinché prevalga il buon senso e non le scaramucce interne di partito che si ripercuotono poi in maniera negativa sui cittadini. Il tema della discordia è la proposta del presidente del consiglio comunale Giovanni Natale, che si è fatto portavoce della richiesta avanzata precedentemente dall’associazione Proloco Pierantonio, di traslare il monumento ai caduti di piazza XXV Aprile e di realizzare nella piazza un'area giochi per bambini dotata di defibrillatore. Sulla centralissima Piazza XXV aprile della frazione di Pierantonio è inclusa una piazzetta a ricordo dei caduti della guerra. In epoca recente il paese volle ulteriormente onorare i caduti con un monumento sistemato non nella piazzetta, ma nelle immediate vicinanze. La piazzetta, denominata della rimembranza , era in passato arricchita di giochi per bambini e da una fontanella di acqua, per questo in paese veniva denominata la piazzetta dei giochi. Circa 8 anni fa, l’amministrazione, guidata dall’allora Sindaco Giulietti, in accordo con il consiglio di quartiere, decise di spostare il monumento al centro della piazza al posto della fontanella, protetto da una catena collegata da 4 colonnine di marmo alte circa 40 cm. Oggi la piazza si presenta sguarnita dei giochi ed è poco frequentata, le quattro panchine ai lati utilizzate saltuariamente, ed il cippo eretto al centro poco visitato se non per le ricorrenze di rito da parte delle autorità cittadine. La Proloco di Pierantonio, ritenendo oltretutto pericoloso per i bambini l’attuale disposizione del monumento collocato al centro dell'unica piazza, aveva proposto all’inizio di quest'anno di accollarsi le spese per riportare la piazzetta al suo originario aspetto, installando dei giochi per i bambini ed un defibrillatore. L’unica incombenza del Comune sarebbe stata quella di spostare il monumento ai caduti riposizionandolo nella sua posizione originaria. Il Sindaco Locchi e la sua giunta non danno parere favorevole negando tale opportunità e rigettando la proposta della Proloco, propongono invece alla parrocchia un accordo per posizionare i giochi su un’area adiacente alla chiesa, dimenticandosi di interpellare la Proloco che di fatto è la promotrice del progetto e soprattutto finanziatrice dello stesso. La proposta di riqualificazione della Proloco è lodevole poiché riporterebbe i bambini e le proprie famiglie nel cuore della frazione, la sua piazza, di fronte ad un monumento ai caduti che è a ricordo del nostro passato. Oggi invece assistiamo ad una piazza deserta con panchine sempre vuote e con il ricordo ai caduti lasciato a se stesso . Meglio lasciarlo così dunque? Secondo la maggioranza sì.

12.12.16