TEATRO-TEATRINO

"Finalmente le porte del Teatro dei Riuniti vengono riaperte alla cittadinanza."
Questo sarebbe stato il titolo che avremmo voluto leggere sulle pagine della cronaca cittadina ma, purtroppo, la promozione delle attività culturali è un’attività che alla nostra amministrazione proprio non riesce.
Dopo aver pubblicato in ritardo il bando per la nuova assegnazione del teatro, facendo saltare l’intera stagione 2016/2017 ora, a bando concluso, con in mano da quasi 7 mesi (dal 31/10/2016) le manifestazioni di interesse dei candidati, da più di due la documentazione dei candidati ammessi e con la nomina della commissione di gara già ultimata, si sta aspettando ancora (inspiegabilmente) la conclusione dell’affidamento.

Questa lentezza ingiustificata, oltre a tenere nel limbo i candidati, sta mettendo a serio rischio anche la prossima stagione teatrale le cui attività vanno pianificate con largo anticipo. Va definito il calendario, definiti gli spettacoli e ingaggiate le compagnie. Non è possibile arrivare a Maggio e non aver ancora una programmazione.

Fa sorridere pensare come dopo tanti mesi non siano stati in grado di partorire una data per far riunire la commissione di gara quando già da inizio aprile si pubblicizzava pubblicamente la calendarizzazione della Festa de l’Unità.

Ognuno ha le sue priorità.

05.05.2017