Mozione per adozione della "Tariffa Puntuale" sulla tassa dei rifiuti.

CONSIGLIO COMUNALE 2 LUGLIO 2014

 


Al Sig. Sindaco del Comune di Umbertide
Dott. Marco Locchi
Al Sig, Presidente del Consiglio Comunale

MOZIONE PER ADOZIONE DELLA TARIFFA PUNTUALE SULLA TASSA DEI RIFIUTI.

PREMESSO CHE

Gli orientamenti in materia previsti dalle leggi nazionali e dalle direttive europee privilegiano: a) la prevenzione e la riduzione alla fonte, b) il riutilizzo, c) l'ottimizzazione della raccolta differenziata, d) il riciclo e il recupero dei materiali inorganici ed organici per produrre materia prima secondaria per l'industria e il compost per l'agricoltura;
PREMESSO INOLTRE CHE

Le direttiva 2004/35/CE e la direttiva 2008/98/CE hanno istituito il principio "chi inquina paga" , il produttore di rifiuti è responsabile della loro gestione e del loro corretto smaltimento. Il costo deve essere equamente ripartito tra i produttori e i detentori di rifiuti in modo tale da rispecchiare il reale costo per l'ambiente della loro produzione e gestione e deve tenere in considerazione la quantità di inquinamento effettivamente prodotto;
PRESO ATTO CHE

Il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti evidenzia che la tariffazione puntuale determina effetti positivi in termini di diminuzione o contenimento della produzione dei rifiuti complessiva (e ancor più del flusso dei rifiuti residui indifferenziati) e di sviluppo delle raccolte differenziate;

CONSIDERATO CHE

I comuni possono, con regolamento di cui all'articolo 1 comma 652 della Legge 27 dicembre 2013 n. 147 aggiornato al DL 16/2014 convertito con Legge 68/2014, prevedere l'applicazione di una tariffa avente natura corrispettiva, in luogo della TARI.
PREMESSO INOLTRE CHE

Il comune di Umbertide già nel 29 giugno 2011 deliberava per istituire un sistema tariffario basato sulla effettiva quantità di rifiuti prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche;

PRESO ATTO CHE

Tutti i soggetti coinvolti nel passaggio alla tariffazione puntuale godranno di vari vantaggi:
• Il Comune:
Il fatto di poter applicare una tariffazione più equa, facendo in modo che ogni cittadino paghi realmente in proporzione al servizio richiesto ed utilizzato, è sinonimo di correttezza.
• L'azienda:
L'applicazione della tariffa puntuale garantisce di norma delle positive variazioni nelle abitudini dei cittadini. La tendenza ad esporre il meno possibile il contenitore (o il sacco) dei rifiuti indifferenziati, per risparmiare il costo di esposizioni dovute soltanto a sacchi e/o bidoni non pieni, può permettere di razionalizzare il percorso dei mezzi di raccolta, consentendo di ottimizzare i costi del servizio di raccolta.
• Gli utenti:
Il cittadino vede premiati i propri sforzi per aumentare la differenziazione dei propri rifiuti e, conseguentemente, di ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato. I comportamenti virtuosi hanno un riconoscimento monetario pressoché immediato.

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE

Ad istituire la tariffa puntuale nel nostro Comune, entro i termini di legge per l'adozione degli atti gestionali relativi all'istituzione, ai sensi dell'art. 1, comma 639, della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, dell'imposta unica comunale (IUC), componente TARI.

 

I Consiglieri Comunali
Valentina Pigliapoco  

Michele Venti

Umbertide 16/06/2014