PARTECIPAZIONE: UNA PAROLA SCONOSCIUTA AL PD UMBERTIDESE

Leggiamo stupiti le affermazioni dell’Assessore Leonardi relativamente al regolamento di polizia urbana. Ci fa piacere che ricordi che il regolamento precedente risalisse ad oltre cinquanta anni fa. Forse non ricorda che proprio il M5S aveva portato l’argomento in consiglio comunale tra lo sgomento generale. Allora leggemmo in consiglio comunale il punto del regolamento dove si spiegava che i rifiuti dovevano essere portati davanti alla porta quando un operatore suonava la trombetta ed altre cose che oggi potremmo definire esilaranti.
Proprio per questo motivo ci saremmo aspettati dall’amministrazione comunale un maggior coinvolgimento ma, come sempre, la partecipazione nel nostro comune è solo una bella parola da utilizzare in campagna elettorale. Come sarebbe più facili se le commissioni fossero riprese e registrate, come avviene in molti altri Comuni. In questo modo si eviterebbero tanti fraintendimenti e verrebbero evitate certe affermazioni. Quando l'assessore Leonardi ribadisce che il regolamento di polizia urbana è passato tre volte in commissione, si dimentica di dire che proprio in commissione è arrivato un testo già confezionato, pronto per l'approvazione, e che le modifiche proposte da noi sono state respinte. Il nostro è stato un tentativo di andare a migliore un testo che già era ben definito. Cosa mai chiedevamo? Tutti aspetti che rientrano nella materia oggetto di discussione. Quali sono dunque questi motivi tecnici di cui parla l'assessore nel suo comunicato, sulla base dei quali i nostri emendamenti sono stati respinti? Entri nello specifico per favore. Uno dei nostri emendamenti riguardava la modifica di un articolo relativo all'affissione pubblicitaria. In questo caso la modifica “afferiva” perfettamente alla materia in oggetto, magari sarebbe più corretto dire che l'emendamento non è piaciuto. Perché poi non inserire quello sul divieto di accattonaggio? Anche questo non è attinente alla materia? La sostanza è che i tre passaggi in commissioni sono stati più un atto dovuto a seguito della presentazione degli emendamenti delle varie forze politiche di opposizione, da qui a parlare di partecipazione nella stesura manca ancora molto.

4.07.17