LA BUONA SCUOLA E LE PESSIME ABITUDINI

Dopo giorni spesi ad autoassolversi, il Pd umbertidese riprende parola per complimentarsi con il liceo locale dei risultati ottenuti.
Certamente è un grande traguardo quello conseguito da questa scuola, ma il Pd umbertidese perché ringrazia tutti i soggetti che hanno contribuito? Non è certo per merito suo se hanno raggiunto questo obiettivo o forse sì e noi non ne siamo a conoscenza? Vogliono forse rifarsi una verginità dopo che il governo Renzi ha riportato la scuola indietro di un secolo con “la buona scuola”?
Se il Pd vuole parlare di scuola perché non dà notizie sull'asilo nido e materna Morandi che ormai da più di un anno occupano le aule di due parrocchie di Umbertide? Perché su questo il Pd umbertidese, che fino allo scioglimento del consiglio comunale del 14 dicembre scorso era il partito che governava questa città, non ha mai proferito parola? Perché non si congratulano per le condizioni delle altre scuole del nostro Comune che hanno bisogno di miglioramenti/adeguamenti? Perché non parla dei soldi spesi nel 2010 (eh sì, c'erano sempre loro a governare!) per l'ampliamento dell'asilo nido Morandi, costato circa 130 mila euro di soldi nostri e mai utilizzato?
Quello che ci chiediamo è, cosa c’entra il Pd di Umbertide con il liceo “L. da Vinci”? Si vuole forse sfruttare il lavoro di un intero staff per lanciare la campagna elettorale di una sola persona?

05.01.2018