E ORA DELOCALIZZARE!

Una nuova vittoria per i cittadini di Calzolaro grazie alla decisione della Regione di assoggettare a Valutazione di Impatto Ambientale l’ampliamento dell’impianto di trattamento di rifiuti organici. Oggi, dopo questa nuova vittoria, vorremmo complimentarci con tutti quei cittadini che si sono mobilitati combattendo per poter ottenere quello che dovrebbe essere un diritto garantito dalle istituzioni: una qualità della vita pari a quella di tutti gli altri cittadini del comune. Vorremmo anche far notare che il M5S è stata l’unica forza politica che è intervenuta, con le sue osservazioni, alla procedura amministrativa che ha portato a questo risultato.

Ci sono, però, alcune cose che la Determinazione Dirigenziale con cui il progetto della Splendorini Ecopartner viene inviato a Valutazione di Impatto Ambientale mette in risalto e non possono passare inosservate.

Infatti questo progetto era un progetto per “interventi di miglioramento ambientale” e non di ampliamento della produzione. Allora come è possibile che un miglioramento “determina potenziali impatti ambientali significativi e negativi” ?

Appare evidente anche ai meno esperti che era stato commesso un errore quando era stato concesso l’ampliamento a 50mila tonnellate proprio come sosteneva allora il M5S. Come si può minimamente pensare di poter trattare 50mila tonnellate di rifiuti organici dentro un paese? Dopo questa decisione crediamo sia arrivato il momento che la Regione torni sui suoi passi e limiti notevolmente i quantitativi trattabili a meno che la proprietà non decida di delocalizzare.

In ogni caso il M5S sarà, come sempre, vicino alla gente che lotta per una miglior qualità della vita pronto per le battaglie che verranno.

02.02.2018