Sicurezza: una priorità per la nostra futura amministrazione

Il tema della sicurezza è un punto centrale della convivenza civile, il vivere in un contesto urbano sicuro è da ritenersi diritto fondamentale di ogni cittadino e impegno primario di ogni amministrazione. Bisogna creare una sinergia tra i corpi locali e sviluppare una lotta al crimine intesa come prevenzione: adottare misure che riducano i fenomeni criminosi e al contempo restituire alla comunità una percezione concreta e tangibile di sicurezza. La sicurezza è un bene per la comunità e la convivenza civile, deve essere perseguita da tutti i cittadini, i quali possono contribuire fattivamente, basta solo fornire ad essi gli strumenti necessari. L’interazione con la Polizia Locale e le forze dell'ordine è fondamentale. Il controllo del territorio, rendendo presenti e visibili le forze dell'ordine, è anche un deterrente nonché stimolo per i cittadini a contribuire ad una maggiore sicurezza. L'impegno del M5S sarà quello di garantire un'attenzione specifica a questo tema sollecitando in maniera costante i diversi organi di controllo.

Come ottenere ciò?

Vogliamo incrementare la presenza della Polizia Municipale sul territorio comunale, la quale per poter svolgere appieno le sue funzioni di controllo dovrà essere armata, come già avviene in comuni limitrofi (Montone).

Questo consentirà il monitoraggio del territorio attraverso controlli presso cantieri edili, verifiche relative a locazioni immobiliari (verifica sia dei domiciliati che dei residenti).

Nello svolgimento delle mansioni d’ufficio della Polizia Municipale si dovrà affiancare un impiegato comunale ad un agente così che il maggior numero possibile di agenti sia presente sul territorio. Sarà possibile usufruire dei cittadini che hanno optato per il Servizio Civile e dedicarli a servizi oggi svolti dalla polizia locale, come il controllo degli incroci presso le scuole o operazioni di “ufficio”.

Andrà implementata la presenza di telecamere sul territorio per monitorare le vie di accesso alla città e luoghi sensibili e pubblici (parchi, stadi, palazzetti, luoghi di culto) e potenziata l’illuminazione. Si potrà valutare, in base alle prossime disposizioni normative, anche la possibilità di ricorrere all'uso di droni per il monitoraggio del paese. Altro strumento utile sarà l'adesione al progetto “Controllo del vicinato”che si serve di una rete di volontari e specialisti in supporto all'amministrazione comunale al fine di sviluppare progetti di sicurezza partecipata. Sicurezza però non è solo quella legata a fenomeni della microcriminalità, ma è anche quella della viabilità cittadina attraverso una maggiore attenzione alla cura degli incroci pericolosi e alla manutenzione delle strade.

Sicurezza collegata a fenomeni di violenza domestica attraverso l'implementazione dei servizi di ascolto ai familiari colpiti. Facciamo funzionare al meglio certe commissioni e gruppi già esistenti, mettendoli nelle migliori condizioni possibili e incentivando le loro attività. Un'attenzione dunque a 360 gradi per garantire una serena convivenza nella nostra comunità.

04.05.18