LA FIERA DELLE IPOCRISIE

Dove sta la tanto acclamata trasparenza? Questa se realmente esercitata permette la partecipazione dei cittadini che possono esprimersi sulle scelte dei loro amministratori e controllare persino il loro operato. Solo in questo modo la politica sarà veramente al servizio della collettività e a suo totale beneficio. Oggi assistiamo alla presentazione di varie liste che si proclamano autonome (questo solo il tempo ce lo dirà) e rivendicano tutte i principi di trasparenza, legalità ed onestà. Legalità e onestà, principi fondamentali per chi vuole intraprendere l'attività politica, principi che dovrebbero far parte del modo di operare di ognuno di noi a prescindere dal partito di appartenenza. Questi due principi dovrebbero essere presupposti imprescindibili su cui si fonda una comunità. Proprio in virtù di questo il M5S di Umbertide, tramite il suo candidato Sindaco, ha presentato un esposto in Procura per porre attenzione sulla questione relativa alla raccolta firme per la sottoscrizione delle liste elettorali affinché gli organi competenti possano eseguire gli opportuni accertamenti e valutare la sussistenza di eventuali profili penalmente rilevanti.

La normativa vigente prevede che la firma sia apposta alla presenza del pubblico ufficiale che ne esegue l'autenticazione, è stato rispettato questo iter? Temiamo che non ci sia stato questo rispetto della legge, pertanto si chiede che siano valutati gli eventuali profili d'illiceità penale e di individuare i possibili soggetti responsabili al fine di procedere nei loro confronti.

Il rispetto e la cultura della legalità come dell'onestà dovrebbero essere principi fondamentali di chi aspira a governare. Come possono parlare di trasparenza se già nelle premesse occultano la verità? Come possono adottare politiche trasparenti se già nel preambolo e in ogni loro atto traspira ipocrisia da tutti i pori? Come fanno a parlare di trasparenza se per presentare le loro liste ricorrono all'ingannevole stratagemma di "carpire" le firme necessarie a presentare le liste stesse? Quale trasparenza bisogna attendersi se già in premessa usano metodi truffaldini dimostrando grande spregio per le norme e per gli elettori?

 

16.05.18