HA VINTO LA SALUTE DEGLI UMBERTIDESI

Oggi, 28 settembre, è stato discusso in consiglio comunale un ordine del giorno, presentato dal M5S, che si prefigge l’obiettivo di evitare l’insediamento e l’ampliamento di industrie insalubri di primo grado vicino alle abitazioni. Il modo per ottenere questo risultato è stato quello di modificare il Regolamento Comunale di Igiene. La legge che regola le industrie insalubri risale al lontano 1934 ed il nostro regolamento di igiene è stato redatto nel 1951. Troppo vecchio per rispondere alle attuali conoscenze mediche. 
Il nostro atto è stato approvato all’unanimità. 
Purtroppo anche il nostro piccolo comune è stato più volte a rischio di insediamento di questo particolare tipo di industrie. Non è da molto che è stata ampliata la quantità dei rifiuti trattati a Calzolaro portandolo a quasi la metà dei rifiuti organici e gli sfalci raccolti in tutta la nostra regione. Poco prima ad essere sotto attacco erano state Pian d’Assino con una centrale a biomasse e la splendida valle del Niccone con un digestore anaerobico. Da oggi i cittadini non saranno più lasciati soli a combattere per tutelare la propria salute, ma avranno per alleato il regolamento comunale di igiene. Evitare la costruzione di nuove industrie insalubri e l’ampliamento di quelle esistenti è un grande passo in avanti per l’ambiente e la salute (d'altronde se si chiamano insalubri un motivo ci sarà!).
Sarebbe facile dire che oggi ha vinto la costanza del M5S, che aveva presentato questa modifica del regolamento nella passata consigliatura, ma la verità è che oggi a vincere sono stati tutti i cittadini del nostro comune.

28.09.2018