INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA E ORALE SUL CENTRO CULTURALE ISLAMICO INTENZIONI DELLA AMMINISTRAZIONE COMUNALE, AZIONI A BREVE E MEDIO PERIODO, MODALITÀ.

 

DAL CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 SETTEMBRE 2018

 

 

Al Sindaco del Comune di Umbertide Luca Carizia

Al Presidente del Consiglio Comunale Marco Floridi

Assessore Sara Pierucci – Servizi sociali, Partecipazione

Assessore Alessandro Villarini Urbanistica

VISTO CHE

 

Il programma di governo della lista LEGA SALVINI PER UMBERTIDE che ha portato la Sua persona a reggere la carica di Sindaco ha affermato, nel corso della campagna elettorale, “…che alcuni temi restano per noi indiscutibili, primo fra tutti lo stop ai lavori della moschea”, altresì affermava nel proprio programma “Sarà intrapreso ogni atto possibile per fermare la costruzione della nuova Moschea.”

 

VISTO INOLTRE CHE

 

Il programma della lista UMBERTIDE PARTECIPA per MARCO LOCCHI, i cui candidati consiglieri oggi siedono in Giunta e sui banchi di questa Assise, negli stessi ambiti di campagna elettorale affermava: “Sulla base del protocollo firmato a Novembre 2017 fra Prefetto/Sindaco e Imam di Umbertide e condiviso da personalità laiche e religiose in rappresentanza dello stato, della regione, delle forze dell'ordine, si intende procedere in questo modo: 1) Sviluppare, attraverso anche una fase di partecipazione e di Dibattito Pubblico, quanto previsto nel Protocollo d'intesa riguardo al punto su convivenza tra le diverse comunità religiose finalizzato a consolidare la coesione sociale. 2) Ratifica attraverso un atto di Giunta e/o di Consiglio di quanto sottoscritto nel protocollo in merito al completamento del solo piano terra e della realizzazione della parte rimanente 3) Individuare a livello nazionale una figura autorevole riconosciuta alla quale affidare la delega assessorile esclusiva di gestione delle problematiche relative al Centro”.

 

TENUTO CONTO CHE

 

A distanza di tempo, considerato che per fare le affermazioni di cui sopra, importanti e grevi, fatte in campagna elettorale, le forze politiche da Voi rappresentate dovevano, si presume, avere ben chiaro il da farsi:

 

TENUTO CONTO ALTRESÌ CHE

 

i cittadini hanno diritto ad una risposta univoca, coerente e tempestiva in ordine alla problematica sollevata dalla questione Centro Islamico/Moschea;

 

SI INTERPELLANO IL SINDACO E GLI ASSESSORI IN INDIRIZZO

 

per sapere quali sono le intenzioni di questa Amministrazione per dare una soluzione al problema e nello specifico:

Se e quali azioni verranno intraprese nei confronti del fabbricato in parola;

Le modalità con cui verranno intraprese eventuali iniziative di carattere politico e amministrativo;

Quando verranno intraprese eventuali azioni;

In quali sedi verranno intraprese tali eventuali azioni.

 

Umbertide, 16 luglio 2018

 

 

Cordialmente

 

Consigliere

Giampaolo Conti