Interrogazione sulla struttura piattaforma.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 11 NOVEMBRE 2014
 
Al Sindaco del Comune di Umbertide

 

Dott. Marco Locchi

 

 


OGGETTO: INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA ED ORALE IN MERITO ALLA STRUTTURA DENOMINATA PIATTAFORMA

PREMESSO

 

che il 28 ottobre 1998 il Comune di Umbertide concedeva in comodato gratuito alla associazione culturale "Club Cremona La Piattaforma" l'uso dell'immobile e di un'area di sua pertinenza, sito in Umbertide, via dei Patrioti, per la realizzazione e gestione di una struttura socio-ricreativa polifunzionale ad uso pubblico, a propria cura e spese, il tutto come meglio identificato dall'art. 2 (Finalità della convenzione) e seguenti del relativo contratto di comodato che in parte riportiamo:
Art. 2: "l'area viene concessa in comodato gratuito all'Associazione senza fini di lucro denominata "Club Cremona la Piattaforma" (comodatario) per la realizzazione e gestione di una struttura socio ricreativa polifunzionale ad uso pubblico...da eseguirsi nei lotti funzionali n. 1 (obbligatorio) e n. 2 (facoltativo) avente le seguenti finalità:
· creazione di un'area di incontro per l'intera cittadinanza, allo scopo di favorire attività di aggregazione, scambi culturali, partecipazione alla vita cittadina, realizzazione di attività ludico-ricreative, volte alla integrazione tra soggetti con e senza svantaggi socio relazionali, con particolare riguardo ai soggetti a rischio di emarginazione sociale
· creazione di un'area attrezzata per bambini e promozione di attività a loro dedicate
· miglioramento e sistemazione delle aree verdi annesse all'immobile, con particolare riguardo al mantenimento dei valori naturali e storico-culturali ad essi attribuiti dalla cittadinanza
· realizzazione di una struttura culturale-ricreativa nell'ambito della quale sviluppare le attività sociali
· promuovere iniziative culturali che valorizzino la Liberazione e la democrazia, in piena autonomia ed in coerenza con la storia locale del Club Cremona"

PREMESSO INOLTRE


che la citata convenzione aveva validità fino al 31 dicembre 2012 e che con delibera della Giunta Comunale n. 242 del 11 giugno 2003 si stabiliva un allungamento del periodo di validità del contratto di comodato d'uso sino al 31 dicembre 2018, nonché si prendeva atto della mutata compagine associativa che presentava l'accoglimento di nuovi soci tra cui la piccola cooperativa "Club Cremona"(che ad oggi risulta essere inattiva),

 

CONSIDERATO

 

che risulta la cessione dell'affitto in comodato da parte dell'Associazione Club Cremona La Piattaforma nei confronti della Club Cremona Società Cooperativa Sociale in data 30/12/2004, e che la stessa cooperativa ha a sua volta concesso la struttura tramite un contratto di subaffitto, datato 11/10/2012 alla ditta individuale Davide Ennio,

INOLTRE TENUTO CONTO


che la gestione della struttura sembra disattendere quanto previsto all'art. 2 della citata convenzione in quanto il lotto funzionale n. 1, trasformato di fatto in un bar, è tuttora chiuso e il lotto n. 2, viene ad oggi utilizzato per lo svolgimento di una attività puramente commerciale (pizzeria), non pare dunque osservata la funzione sociale, aggregativa, culturale e partecipativa per l'intera cittadinanza, funzione che ricordiamo essere una prerogativa di questo spazio, dedicato alla memoria della Brigata partigiana Cremona;

che i soggetti a rischio di emarginazione sociale, in particolare soggetti diversamente abili, che in passato venivano coinvolti nella gestione della struttura, così come previsto dall'art. 2, ad oggi non risultano essere integrati;

VISTO CHE


già con nostra lettera protocollata il 22/03/2013 indirizzata al Sindaco si chiedevano chiarimenti in merito (lettera che non ha avuto riscontro);

 

IN AGGIUNTA, DATO


l'importante ruolo che la struttura, fino al ventennio scorso, svolgeva tra i giovani umbertidesi e non, quale unico punto di incontro e confronto generazionale, quale catalizzatore della crescita collettiva di intere generazioni, improntato alla collaborazione, allo scambio reciproco di esperienze, alla condivisione;

il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle

 

INTERROGA IL SINDACO

 


- per sapere se il Comune ha svolto il ruolo di controllore della struttura, quale unico proprietario (come ricordato all'art. 3 del suddetto contratto), affinché fossero adempiuti regolarmente e rispettati gli obblighi e le finalità per cui l'area era stata concessa in comodato (vd. art. 2 della citata convenzione),

- per conoscere il motivo per cui in passato la gestione della struttura è stata affidata dalla Cooperativa sociale Club Cremona con contratto di subaffito di ramo di azienda, datato 11/10/2012, alla ditta individuale di Davide Ennio, questi non presente in nessun contratto tra il Comune e l'associazione, soprattutto perché un'attività di impresa non persegue fini sociali,

- per chiedere come sia possibile che all'interno venga svolta unicamente un'attività commerciale (attuale pizzeria) tenedendo conto che l'associazione che gestisce la struttura è per statuto senza scopo di lucro, e l'attività commerciale dovrebbe essere solo a supporto della stessa e non avere carattere predominante ed esclusivo; creando al contempo una concorrenza sleale nei confronti delle altre medesime attività dal momento che la suddetta può usufruire dei benefici di una gestione pubblica,

- per sapere perché non vengono promosse iniziative culturali che valorizzino la Liberazione e la Democrazia in coerenza con la storia del locale come previsto dal contratto,

- per conoscere quali sono le soluzioni, se vi sono, immediate per riportare il locale alla sua storica funzionalità di collettore socio-educativo per i giovani umbertidesi,

- per conoscere se il Comune ha sostenuto, sostiene e/o dovrà sostenere degli oneri riguardo a gestioni passate e presenti,

- per sapere se non si ritiene opportuno risolvere il contratto di comodato: si invita pertanto il Comune a monitorare la situazione e, qualora si riscontrino delle diverse finalità riguardanti la gestione della struttura, si prendano i provvedimenti necessari affinchè siano rispettati gli scopi della stessa ed eventualmente valutare la possibilità di affidare il tutto ad altra associazione che risponde ai requisiti opportuni.


Umbertide, 16/10/2014

Consiglieri Comunali

Michele Venti
Valentina Pigliapoco

 

 

Altro in questa categoria: INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE »