NO BIODIGESTORE A PIETRAMELINA: PIETRAMELINA VA CHIUSA, NON AMPLIATA!

Il Movimento 5 Stelle Umbertide ha presentato, da discutere al prossimo Consiglio Comunale che dovrebbe tenersi a breve, un ordine del giorno riguardante l’adeguamento del Piano Regionale dei rifiuti. Questo piano fu approvato nel 2009 e l’attuale adeguamento sottolinea il mancato raggiungimento degli obiettivi fissati: nessun comune ha applicato la tariffa puntuale come auspicato dal Piano e, a fronte di un certo dinamismo riscontrato nel segmento della raccolta e della riorganizzazione dei servizi , si evidenzia una situazione di criticità sul terreno del trattamento e dello smaltimento finale dei rifiuti; inoltre per quanto riguarda gli ingombranti, dalle dichiarazioni pervenute da parte dei gestori degli impianti di selezione, si evince come solo il 22,9% del quantitativo raccolto sia stato effettivamente avviato a processi di recupero, mentre la parte restante è stata direttamente avviata allo smaltimento in discarica. Nonostante l’evidente fallimento, la Giunta Regionale non ha esitato a commissionare l’adeguamento del Piano Regionale per la gestione dei rifiuti alla stessa azienda che aveva stilato il precedente piano.
L’adeguamento del Piano salta completamente i primi punti della gerarchia comunitaria per la buona gestione dei rifiuti considerando solo la chiusura del ciclo ed in particolare la produzione di CSS e la digestione anaerobica. Va inoltre sottolineata la volontà di costruire uno degli impianti di digestione anaerobica a Pietramelina, sappiamo come
la maggior parte dei problemi dovuti al trattamento dei rifiuti a Pietramelina ricada sul comune di Umbertide e più precisamente sulla frazione di Pierantonio.
Tale zona circostante gli impianti di Pietramelina ha già pagato un pegno molto alto alla comunità umbra.
Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di impegnarsi affinchè si mettano in atto tutte le necessarie iniziative volte ad evitare la costruzione di nuovi impianti nella zona di Pietramelina così da tenere lontani ulteriori disagi alla frazione di Pierantonio.

 

24/10/2014