AIMET: QUANTE BUGIE?

Dal 1 gennaio 2015 Aimet diventerà a tutti gli effetti una azienda privata. Sembra una strada già decisa tempo fa, una diretta conseguenza dell'ingresso in società di un socio privato. Il 10 dicembre 2014 l'Assemblea totalitaria dei soci Aimet (tra cui il Comune di Umbertide, di Montone e San Giustino) esprime il gradimento al trasferimento delle loro quote a favore di Libera Energia spa. Nello stesso giorno 10/12/2014 la Giunta comunale delibera anche l'alienazione della palazzina "ex mattatoio" mediante permuta con l'immobile di proprietà Aimet sito in piazza delle Erbe (va ricordato che la stessa Aimet in data 27/10/2014 aveva manifestato volontà di acquisire la palazzina ipotizzando la possibilità di eseguire una permuta); la Giunta, nell'esprimersi a favore di questa proposta di vendita con permuta, afferma che "con la permuta in questione il Comune di Umbertide ha interesse a venire incontro all'esigenza della società Aimet di cui è socio di maggioranza." Ma, socio di maggioranza di che, di cosa? Non si comprende questa volontà della nostra Amministrazione a voler fare credere ai cittadini di fare l'interesse di Aimet come se Aimet fosse ancora saldamente nelle proprie mani mentre, invece, sembra si stia facendo l'interesse di una società, ormai, privata e di cui nulla, ma proprio più nulla appartiene al Comune. Di quale partecipazione si sta parlando? Ma il Sindaco e la sua Giunta hanno, forse, già dimenticato che proprio nel Consiglio comunale del 11 novembre 2014 è stata approvata, con voto favorevole della maggioranza, la dismissione delle quote possedute dal nostro Comune attraverso procedura di vendita? Di quale interesse si sta parlando, quello di Libera Energia? A questo punto un atroce dubbio ci assale: perché quando pubblicano cose così importanti lo fanno come se si rivolgessero a una comunità anestetizzata?

Che altro dire, ognuno tragga le conclusioni che crede.

 

28/12/2014