E la dignità?

QUANDO NON V'E' DIGNITA' IN CIO' CHE SI FA!
Quando non v'è dignità in ciò che si fa...non c'è dignità neanche in quello che si dice e in quello che si scrive!

Leggiamo, inorriditi e disgustati, da un articolo apparso sul Corriere dell'Umbria del 5/08/2013, una inutile, sciocca e perversa risposta che il Comune di Umbertide dà al Comitato Verde Pian d'Assino, circa la realizzazione della famigerata Centrale a Biomasse, di cui è stato già approvato il progetto. Dopo lo scadente teatrino tra Comune, Provincia, Regione e ARPA, dopo un irridente tiramolla alla faccia del Comitato...

si ha il coraggio di scrivere quanto segue (testuale): “In tutta la vicenda il comune ha agito nel totale rispetto della legge, ci chiediamo se il Comitato abbia fatto lo stesso”! Questa conclusione...almeno questa...se la potevano risparmiare, se non altro per quanto è inutile e deleteria. 

Le nostre riflessioni: con ciò hanno dato l'esatta misura della loro dimensione politica, una dimensione miseramente orizzontale. E il Sig. Prosindaco avrebbe fatto bene a non rispondere e continuare a trincerarsi dietro l'ostinato silenzio che ha sempre contraddistinto il suo pigmalione. Ebbene, hanno dato prova di quanto le istituzioni siano, ormai, lontane dai bisogni e dalle ragioni dei cittadini. Altra riflessione: il Comitato è formato da cittadini onestissimi, civili e rispettosi, non solo, delle leggi ma dell'ambiente della salute, della dignità umana e delle istituzioni! La loro protesta si è sempre contraddistinta per l'alto senso di responsabilità e non ha mai travalicato i limiti della senso civile.

Ma parlare di rispetto, di morale e di etica è cosa inutile, ormai è dimostrato che queste sono dimensioni che non appartengono più ai politici di questo tempo. L’agire politico ,negli ultimi anni, è stato sempre considerato come una lotta ideologica tra varie cosche partitiche la cui prassi è: lo squalo mangia la sardina e chi mangia la sardina “mangia tutto”. Mentre l'unico agire politico è quello che mette in primo piano l’etica interculturale della dignità, il benessere dei cittadini e la loro salute verso la quale un sindaco deve sentirsi, perché lo è, PRIMO RESPONSABILE ! Un agire che sappia tener conto delle necessità impellenti di costruire un paese rispettoso dell'ambiente; nello stesso momento sappia usare la legge senza aggirare e offendere la giustizia. Per realizzare ciò è necessario la cultura della dignità della persona e dei diritti umani. Sono anni che il “fantasma” della politica si rende visibile attraverso la tracimazione dei mezzi di comunicazione sociali, diventati di massa, mentre risulta totalmente assente nella vita reale! La visibilità viene data alla prepotenza e alla mediocrità dei leaders i quali hanno un minimo comun denominatore: l'interesse personale e quello degli amici “degli amici”. E ciò è causa dell'illegalità e della corruzione che affligge il nostro Paese. In questo contesto,le persone che possano offrire un serio contributo si fanno da parte, o, peggio, vengono isolate. Viviamo un tempo in cui giorno, per giorno, si verifica una profonda degenerazione della politica che impedisce qualsiasi tipo di programmazione futura fuori dalle vecchie e nuove ideologie di parte.

Noi, come M5S, ambientalisti per definizione ci sentiamo vicini ai cittadini del Comitato Verde Pian d'Assino e lo esortiamo a continuare la sua meravigliosa lotta contro il degrado ambientale. 
Un paese che non lotta per il proprio ambiente è un paese destinato a morire! A tal motivo ogni cittadino umbertidese dovrebbe sentire il dovere di autoconvocarsi, fare sua questa lotta, e unirsi a noi!
Saremo presenti, insieme al Comitato, durante le fiere, veniteci a trovare!
All'amministrazione diciamo: se queste sono le vostre risposte...preferiamo dialogare con il vostro “silenzio”!
M5S di umbertide

 

Altro in questa categoria: Incontro M5S/Comitato »